ausiliotecaonline.com

Comunicazione Aumentativa e Alternativa Tecnologie per la Comunicazione

Open Source e autonomia nella vita quotidiana: faccio da me!

Impugnature per oggetti

Impugnature facilitate

Il collega ELIA SEVERI, Terapista Occupazionale, ci invia le foto degli ausili che ha creato lui stesso per facilitare le persone con disabilità nell'alimentazione. 

Conosci ELIA SEVERI e la sua attività professionale ?

Vai al curriculum di ELIA SEVERI

Per individuare la soluzione assistita che abilita all' autonomia occorre scienza e tecnologia occupazionale

Individuare la modalità migliore per prendere un oggetto

Un ragazzo mangia da solo con un cintino

Il collega ELIA SEVERI ci mostra il dettaglio dello studio che ha realizzato per individuare quale fosse la strategia migliore per la persona con disabilità per afferrare con sicurezza le posate. La Terapia Occupazionale è la disciplina che risolve problemi spesso trascurati ma che invece rappresentano un importante aspetto dell'autonomia e della partecipazione delle persone con disabilità. Poter mangiare da soli (nonostante la propria disabilità) e non essere imboccati da altri è una grande conquista.

Vestirsi in autonomia: un obiettivo per l'autostima

infilabottoni

Il collega ELIA SEVERI ha realizzato questo oggetto che è indispensabile per chi deve allacciarsi degli abiti ma può farlo con una mano soltanto. Potersi vestire da soli, in autonomia, è molto importante soprattutto per i ragazzi e le persone adulte. E' spesso imbarazzante essere sempre accuditi, anche se da persone affettuose o familiari. 

Il non poter fare da soli mina profondamente l'autostima  e induce alla rinuncia dell'autonomia possibile

Faccio da solo, grazie !

infilabottoni per i jeans

Allacciarsi i pantaloni da soli, senza l'aiuto degli altri, è importante; ELIA SEVERI ha individuato una soluzione che senz'altro migliora la percezione di sé e l'autostima dei ragazzi. Il lavoro del collega si compone di diverse fasi:

-  la prima, analizzare il bisogno della persona con disabilità e la sua determinazione a risolvere il problema

- la seconda, progettare una soluzione open source 

- la terza, verificare con la persona stessa l'efficacia della soluzione individuata

- la quarta, effettuare un training all'utilizzo della soluzione

- la quinta, generalizzare ai partner e nei contesti di vita l'uso della soluzione assistiva

Condividi le novità

lampadina per dire idea

Presto altre idee e realizzazioni che possono aiutarti a trovare soluzioni per migliorare la vita quotidiana

Naviga nel sito ausiliotecaonline

image9

C'è molto altro da vedere sul sito. Scopri ausiliotecaonline.

torna alla pagina iniziale